Home » Attività » Restauri » Restauri conclusi

Cagliari, Basilica mauriziana di Santa Croce, Primo intervento

Scavi archeologici sotto il pavimento ottocentesco-Particolare della navata centrale davanti alla Cappella Brunengo

Intervento: restauro architettonico, restauro delle tempere murali, una bussola lignea policroma, un altare in marmi policromi (secoli XVIII-XIX)
Tempi di esecuzione: 15 settembre 2004 – 6 luglio 2007
Importo: Euro 720.982,00
Fonte finanziaria: programmazione straordinaria, finanziamenti 8 x 1000
Responsabile del procedimento: dott.ssa Lucia Siddi
Progettista: dott.ssa Lucia Siddi, ing. Gabriele Tola
Impresa: Associazione temporanea di Imprese (A.T.I.) P. Dalla Nave, Abacus, P.Oggiano, G.A.Pilloni

Il principale obiettivo del progetto è stato quello di restituire alla cittadinanza, in particolare al quartiere di Castello, un edificio storico di grande rilevanza artistica e storica (esso sorge quasi certamente sul sito della antica sinagoga ebraica), chiuso ormai da oltre dieci anni a causa dello stato di estremo degrado in cui si trovava la Basilica e gli arredi in essa custoditi.
L’ intervento ha consentito di eliminare gran parte dell’umidità di risalita con la realizzazione di un vespaio areato; durante i lavori di scavo, indispensabili per poter procedere al lavoro suddetto, sono venuti alla luce i resti di un precedente edificio con ingresso sulla via Corte d’Appello (forse l’antica sinagoga), numerosi resti scheletrici posti su vari strati sovrapposti, alcune lastre tombali riutilizzate e la tomba di Padre Vassallo, gesuita morto in odore di santità nella seconda metà del Settecento.
Sono state consolidate e pulite tutte le decorazioni pittoriche delle volte a botte della navata centrale a finto cassettonato con stucchi e sono state reintegrate le parti lacunose e gli stucchi mancanti (realizzate nella prima metà del XIX secolo dal Crespi), nonché i dipinti di due delle sei cappelle laterali.
E’ stato smontato, restaurato e rimontato il grande altare barocco in marmi policromi dedicato a Sant’Ignazio di Loyola, e si è proceduto allo smontaggio, disinfestazione, consolidamento e pulitura della grande bussola lignea intagliata e policromata che, alla conclusione dell’intervento, è stata rimontata nella sede originaria.

Lucia Siddi

Ritrovamento tomba di Padre VassalloRitrovamento tomba di Padre Vassallo

Scavi archeologici sotto il pavimento ottocentesco-Particolare della navata centrale davanti alla Cappella BrunengoScavi archeologici sotto il pavimento ottocentesco-Particolare della navata centrale davanti alla Cappella Brunengo

 

Vai alla ricerca